"Negozi aperti, un trionfo". "No, incassi catastrofici"
La Repubblica (05/03/2011)

Roma - «Chi è venuto a Roma per la beatificazione di papa Wojtyla lo ha fatto per motivi spirituali e non certo per fare shopping», ha ribadito Giammaria. Tanto più che «la capitale, con 54 aperture domenicali in centro storico, supera Parigi e Londra, ma non è altrettanto attrattiva a livello turistico. Questo dimostra che il cosmopolitismo non si misura con le aperture nei festivi». Una polemica alla quale però l´assessore al Commercio Davide Bordoni preferisce sottrarsi: «A prescindere dalla quantità di negozi aperti, siamo soddisfatti dall´immagine che ieri Roma ha dato di sé».
Idem sugli alberghi. «In questi tre giorni, è stata registrata un´occupazione media delle camere del 90%, un 30% in più rispetto allo stesso periodo dell´anno scorso», esulta il vicesindaco Cutrufo. Ma il leader di Feralberghi, Giuseppe Roscioli, attenua gli entusiasmi: «Abbiamo avuto una grande affluenza nelle categorie più basse, fino ai tre stelle e nell´ospitalità complementare, ma per i 4 e i 5 stelle il pienone che ci aspettavamo non c´è stato».


FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori

commercio turismo servizi
UFFICIO STAMPA

.........................................