Elior Ristorazione, Gemeaz Elior, esito incontro 27/09/2017

Elior Ristorazione, Gemeaz Elior, esito incontro 27/09/201710/05/2017

Roma, 5 ottobre 2017



TESTO UNITARIO


Il 27 u. s. si è svolto il programmato incontro con il Gruppo Elior (Elior Ristorazione e Gemeaz Elior), relativo alle problematiche denunciate nella richiesta di incontro dello scorso 18 settembre e riferibili al permanere di errori nell’elaborazione delle buste paga, nonostante i molteplici incontri effettuati a livello territoriale da parte delle strutture sindacali e il mancato rispetto degli impegni sottoscritti nell’accordo del 18.10.2016.

L’incontro è stata l’occasione da parte delle società di presentare il nuovo responsabile e assetto delle Direzioni Risorse Umane.

Alle aziende, nel proseguo del confronto, è stato nuovamente sottoposto l’accordo raggiunto lo scorso anno sottolineando che degli impegni assunti in tale sede, ad oggi, buona parte non sono stati rispettati, e ribadendo che gli errori permangono sulle buste paga.

Inoltre è stato rappresentato che l’atteggiamento negativo assunto nella gestione dell’organizzazione del lavoro e nei confronti sindacali avuti a livello territoriale non rispetta i contenuti del CCNL, oltre che del sistema di relazioni sindacali.

A fronte di quanto esposto le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto alle società di rimuovere i comportamenti adottati e di dimostrare, oltre alla volontà espressa, coi fatti il diniego delle accuse mosse nei loro confronti.

Le aziende hanno dichiarato che vi è stato un superamento della maggior parte delle criticità denunciate dalle OO. SS. e hanno informato le stesse di aver già attivato diverse iniziative utili a sostegno dell’effettivo recupero di tutti gli errori prodotti nei cedolini paga.

Nel merito Elior ha comunicato che negli impianti più strutturati ha proceduto e stà procedendo ad installare sistemi marcatempo, mentre i terminali o le piccole realtà operative verranno dotate di sistema di rilevazione delle presenze attraverso supporti informatici. Le società si sono impegnate a fornire aggiornamenti sullo stato di avanzamento del progetto presentato.

Rispetto alla gestione e al recupero degli errori pregressi e ancora esistenti, le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto l’istituzione di una commissione tecnica, di carattere paritetico, che verifichi le diverse tipologie degli stessi. La rilevazione che ne deriverà diventerà oggetto del confronto del tavolo sindacale per mettere a punto tempi e modalità per sanare le singole posizioni errate.

Elior ha condiviso la richiesta e si procederà a breve a definire la composizione della Commissione Tecnica, di cui verrà data tempestiva comunicazione.

Alle aziende è stata avanzata anche la richiesta di superare il disallineamento nella composizione delle retribuzioni mensili, ricordiamo che in riferimento all’accordo raggiunto lo scorso anno per permettere il ripristino del pagamento il 10 del mese si era definito che gli istituti differiti che ricadevano nell’ultima settimana sarebbero stati imputati sul cedolino paga del mese successivo.

Elior ha confermato la volontà di superare la sfasatura chiedendo alle OO. SS. fino al 6 p. v. per fornire una compiuta risposta, dato la necessità di effettuare alcuni approfondimenti per verificare tempi e modalità di attuazione.

Le società sulle questioni sollevate in merito alla tenuta e regolarità delle relazioni sindacali hanno confermato di aver sempre agito nel rispetto delle stesse, fornendo quale riprova i costanti e continui confronti tenuti a livello territoriale.

Le strutture nazionali hanno sottolineato che non basta fare incontri per sostenere che le relazioni sindacali vengono praticate nelle modalità dovute, ma sono più complessivamente i comportamenti adottati, che danno l’effettiva misura della gestione delle relazioni industriali.

Su quest’ultimo aspetto Elior ha respinto le accuse mosse e fatto rilevare che le scelte sull’organizzazione del lavoro competono all’azienda e che quanto messo in atto è sempre stato rispettoso del CCNL applicato ai propri dipendenti.

Nel contraddittorio sorto in merito, Elior ha informato le OO. SS. che a breve presenterà il nuovo piano industriale e la necessità di intervenire sull’organizzazione del lavoro per la sua attuazione, altresì su tali aspetti ha dato disponibilità ad effettuare un nuovo incontro per fornire tutte le relative informazioni.

L’incontro è stato fissato per il 23 ottobre 2017 alle ore 14.00 a Roma, seguirà prossima comunicazione per dare informazioni sulla sede dello stesso.

A conclusione della riunione, le società hanno specificato alle Organizzazioni Sindacali che nei prossimi giorni invieranno a tutti i dipendenti la modulistica per la richiesta delle ferie e che differentemente dal passato i nuovi piani ferie avranno una programmazione quadrimestrale, ciò anche per ovviare ai diversi disguidi denunciati delle OO. SS..

Prendendo atto dell’informativa aziendale, Filcams, Fisascat, Uiltucs, hanno evidenziato che molti lavoratori, per effetto degli errori contenuti nel conteggio e nell’imputazione delle ferie, hanno un saldo in negativo e che di conseguenza chi si trova in tale condizione non procederà a segnalare alle società i periodi di ferie per i prossimi 4 mesi.

Inoltre è stato chiesto che le aziende si facciano carico di chiarire come indicare il ricorso all’istituto delle ferie e/o dei Rol, dato che molti dipendenti registrano il contatore ferie in negativo mentre hanno un monte ore permessi molto alto e finora, pur avendo segnato sulla modulistica di usufruire di tale istituto in luogo delle ferie, non sono mai stati imputati in quanto permessi ma a titolo di ferie producendo l’effetto distorsivo denunciato.

Le società hanno confermato che daranno nuovamente indicazioni in merito e porranno maggiore attenzione al tema.

Le OO. SS. hanno colto l’occasione anche per segnalare che la programmazione quadrimestrale deve tenere conto degli impianti che hanno chiusure già prestabilite dalle esigenze organizzative dei committenti, come ad esempio le scuole che vedono le chiusure definite dallo stesso calendario scolastico e/o committenti industriali che prevedono periodi di ferie collettive dei propri dipendenti, e quindi l’usufruizione delle ferie e dei ROL verrà effettuata in concomitanza della sospensione delle attività del committente e non chiedendo giorni aggiuntivi, salvo non vi siano arretrati da smaltire.

Chiariti gli aspetti sopra esposti, le OO. SS. hanno chiesto di definire un verbale di incontro per mettere a punto correttamente le questioni affrontate e predisporre il prossimo appuntamento.

Le società hanno accolto la richiesta avanzata ed è stato sottoscritto il verbale.


                          p. Filcams Cgil Nazionale
Elisa Camellini


Filcams CGIL Nazionale Via Leopoldo Serra,31 00153 Roma
http://www.filcams.cgil.it